2011 – 2012

L’emigrazione dall’Alta Valle del Tevere tra la fine dell’800 e gli anni cinquanta. Ricerche, documentazioni e testimonianze in merito.

I lavori presi in esame sono undici. Ha meritato il primo premio la classe V IGEA con il lavoro Gocce di storia italiana all’estero, per i testi molto interessanti relativi ad esperienze di emigrazione. Il premio speciale intitolato a Pasquale Pannacci – già partigiano ed esponente del direttivo dell’Istituto – va alla Scuola Primaria di San Leo Bastia con Un cartone di sogni!. Il lavoro è presentato in una forma originale e coinvolgente, con il supporto di una valigia gialla come quella usata dai protagonisti delle storie di emigrazione.

L’Oratorio “Don Bosco” presenta un video dal titolo Quando gli emigranti eravamo noi, con testimonianze molto coinvolgenti sulla emigrazione in Argentina negli anni ’20 del secolo scorso, fornite da aderenti all’Università della Terza Età. Un testo, che riproduce il giornale del comandante del piroscafo “Medusa” dell’anno 1920, è realizzato con il titolo Giornale di bordo dalla classe V della scuola di Badia Petroia-Morra dell’Istituto “A. Burri”. Un collage di canzoni, video-sonoro è presentato dalle classi II e III D dell’Istituto Comprensivo “Leonardo da Vinci” di San Giustino; da una intervista alla signora Rosa Bartolini, emigrata a Nizza, la classe III D riesce a capire come è maturata per lei l’idea di emigrare, perché e come si è trovata, sobbarcandosi impegni e responsabilità. Il Liceo Classico “Plinio il Giovane” presenta Viaggio in Argentina (classe I A Scientifico), con un testo corredato da foto e ben contestualizzato, e Apertura di Anna e Bruno (classe I B), viaggio verso il Belgio partendo da Piobbico e Pesaro nelle Marche. La classe II C, come frutto di una ricerca accurata e ben documentata, anche con il supporto del Museo dell’Emigrazione di Gualdo Tadino, ha realizzato un racconto tramite immagini. L’Istituto “Franchetti-Salviani” presenta Un racconto, un’esperienza… un viaggio: è ben scritto e ben presentato, e costituisce il lavoro di una alunna della classe II IGEA. Vivi una seconda vita, lavoro molto tecnico e ben documentato, è prodotto dalla classe IV IGEA, che ha presentato anche Due realtà a confronto, comparazione tra due emigranti, uno italiano e l’altro marocchino. Un testo approfondito che rivela un notevole impegno nella ricerca è infine Una valigia piena di sogni, realizzato dalle classi II B e III E della Scuola Media “Alighieri-Pascoli”.

Altri Articoli della categoria

Istituto di Storia politica e Sociale VENANZIO GABRIOTTI

C.Fisc 90010160548

Contatti

email:sede@istitutogabriotti.it
338-38.68.225

Sede

06012 – Città di Castello
Viale Torreggiani, 9

Privacy Policy

Cookie Policy
Privacy Policy