Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra – ANVICG

Il fondo è stato donato nel 2007 insieme ai documenti dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra.
Costituita a livello nazionale nel 1943, l’Associazione diventa ente di diritto pubblico nel 1956, per poi essere trasformata in ente morale di diritto privato nel 1979. La funzione di tutela nei confronti delle categorie rappresentate si concretizza attraverso una serie di servizi che spaziano dall’assistenza per le domande di pensione di guerra e relativi ricorsi, all’assistenza e informazione sui diritti degli invalidi di guerra in campo sanitario. Tramite gli organi istituzionali competenti, l’ente inoltre si preoccupa di elevare le condizioni morali, culturali e materiali delle vittime civili di guerra e dei loro congiunti; cura, infine, la pubblicazione di una rivista informativa, dal titolo “Solidarietà”, inviata gratuitamente a tutti gli associati.
Nell’anno 2005, l’Associazione assume la qualifica di ONLUS e promuove la cultura della pace, la valorizzazione del ricordo dei caduti e il rafforzamento della solidarietà nei confronti di tutti i civili colpiti dalle vicende belliche. Attualmente ha sezioni periferiche in ogni capoluogo di provincia ed una sede centrale a Roma.
Non è stato possibile reperire la data di costituzione della sezione di Città di Castello dell’Associazione. La documentazione d’archivio ne attesta l’attività dal 1955 al 1963.