Lepri Mario
 
Mario Lepri (Città di Castello, 1943) è un appassionato raccoglitore di memorie tifernati. Fotografo molto attento alla realtà sociale e paesaggistica del territorio, è autore del Quaderno n. 11 della collana di documentazione storica dell’Istituto: Racconti in bianco e nero. Le belle avventure (2016). Aveva già pubblicato nel 1983 la raccolta di ritratti di personaggi tifernati La faccia della città.
 
Caratteristiche del fondo
Il fondo donato all’Istituto è costituito soprattutto da una raccolta di memorie della seconda guerra mondiale nell’Alta Valle del Tevere. Nello specifico il fascicolo contiene:
-Dattiloscritti: “L’eccidio del Pian dei Brusci” (9 settembre 1944), firmato cap. Ivano Nardi; “Ore tragiche a Città di Castello” (9 settembre 1944), firmato Mario Avorio; “I martiri di Montemaggiore”; “Strage di Meltini” (con allegato un ritaglio di giornale), firmato cap. Ivano Nardi;
-Pagina manoscritta dal titolo “La confessione di un giovane ai genitori”;
-Documenti in copia fotostatica: “Relazione sulle operazioni belliche subite dal territorio di Città di Castello” (2 agosto 1947); circolare per la costituzione del “Comitato per i Patrioti” (15 ottobre 1944); una dichiarazione della Prima Brigata Proletaria d’Urto “San Faustino” (18 giugno 1944); ordine del giorno della Prima Brigata Proletaria d’Urto “San Faustino” (22 giugno 1944); resoconto della tavola rotonda “La zona libera di Pietralunga” (20 settembre 1975);
-Ricerca storica di Mario Lepri dal titolo La strage incompresa (2004);
-Ricerca storica di Mario Lepri dal titolo Le divisioni indiane in Alta Valle del Tevere, (2013).
Il fondo è composto da 18 unità archivistiche. Estremi cronologici: 1944-2015.