Polenzani Sergio

POLENZANI SERGIO

 

Sergio Polenzani (Città di Castello, 1933) si è laureato in lettere classiche a Firenze nel 1955. Ha insegnato alla Scuola Media “Dante Alighieri” e al Liceo Ginnasio “Plinio il Giovane” di Città di Castello, dove è stato preside fino al 1997. È stato attivo sin da giovane sia nell’Azione Cattolica Italiana (ricoprendo anche la carica di presidente diocesano della Gioventù Italiana di ACI), sia nella Democrazia Cristiana. A Firenze ha contribuito a fondare l’Intesa Universitaria Fiorentina, di ispirazione cattolica.

Ha rappresentato la Democrazia Cristiana nel consiglio comunale di Città di Castello dal 1956 al 1985, ricoprendo anche il ruolo di capogruppo. Negli anni 1964-1970 è stato vice-sindaco nell’amministrazione di centro-sinistra guidata dal socialista Luigi Angelini. Nella sua attività politica nella DC, ha rivestito anche gli incarichi di segretario politico sezionale, comunale e comprensoriale.

Dal 1981 al 1995 è stato consigliere dell’Ente di Sviluppo Agricolo Umbro. Ha fondato anche il Centro Sportivo Italiano, che ha presieduto per vari anni.

È referente culturale della diocesi di Città di Castello e animatore di varie attività di volontariato e sportive, con particolare attenzione alle squadre giovanili dell’Associazione Calcio di Città di Castello.

Ha presieduto l’Istituto dal 1997 al 2014 e ad esso ha donato le carte d’archivio sulla sua attività pubblica e sulle vicende politiche del dopoguerra.

 

Caratteristiche del fondo

 

Il fondo è costituito da documentazione prodotta e conservata da Polenzani nel corso della sua attività politica e professionale.

Il materiale donato è stato suddiviso nelle seguenti sezioni: Democrazia Cristiana (con manoscritti di interventi e relazioni, 1966-1993); Partito Popolare Italiano (1994-1999); consiglio comunale – commissione consigliare Democrazia Cristiana (1946-1994); comunicati – corrispondenza (1974-1989); elezioni (volantini, opuscoli, programmi elettorali e articoli di giornale, 1970-1997); convegni, conferenze e dibattiti promossi dal Comune di Città di Castello e dalla Democrazia Cristiana (1965-1992); studenti (ciclostilati, pieghevoli, volantini, stampati di varie iniziative dei movimenti studenteschi e verbale di costituzione della Associazione Polisportiva Studentesca, 1965-1992); Istituto “Venanzio Gabriotti”, con materiale sulle commemorazioni di Gabriotti. Il fondo comprende anche una ricca raccolta di periodici (1957-2006): “La Rivendicazione”, “Aut”, “L’astrolabio dell’Alta Valle del Tevere”, “Eco di Popolo”, “Corriere dell’Alto Tevere”, “Cambiare per rinnovare”, “Confronto”, “L’Altrapagina”, “Città di Castello”, “Cittàdicastello”, “Particolari”, “Il confronto dell’Umbria”, “Noi Popolari”, “Altotevere umbro”, “Età nuova”, “Riva Sinistra”, “Critica Umbra”, “Alternativa”, “Cronache Umbre”, “La Voce”, “Comunità Nuova”, “Il Sagittario”, “Lo Studente Umbro”, “La Madonna di Canoscio” .

Il fondo è costituito da 106 unità archivistiche e 156 opere a stampa. Estremi cronologici: 1923-2001.

Altri Articoli della categoria

Istituto di Storia politica e Sociale VENANZIO GABRIOTTI

C.Fisc 90010160548

Contatti

email:sede@istitutogabriotti.it
338-38.68.225

Sede

06012 – Città di Castello
Viale Torreggiani, 9

Privacy Policy

Cookie Policy
Privacy Policy