Tacchini Alvaro

TACCHINI ALVARO

 

Alvaro Tacchini (Città di Castello, 1951) ha insegnato inglese nelle scuole superiori dal 1973 al 2010. È stato tra i fondatori, nel 1980, del Centro Fotografico Tifernate, con il quale ha promosso diverse mostre retrospettive. L’archivio raccolto per tali iniziative, dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza Archivistica, è confluito nella Fototeca Tifernate On Line. Nel 1997 Tacchini ha contribuito a fondare l’Associazione Storica dell’Alta Valle del Tevere, per la quale ha ricoperto il ruolo di coordinatore di redazione del volume quadrimestrale “Pagine Altotiberine” fino al 2021. Dal 1995 è ispettore archivistico onorario dell’Umbria nel Ministero per i beni e le attività culturali.
Studioso di storia altotiberina contemporanea, ha prodotto numerosi volumi, soprattutto sul periodo risorgimentale, sulla Grande Guerra, sul passaggio del fronte nella seconda guerra mondiale, sulla Resistenza nella valle e sull’economia di Città di Castello. È biografo di Venanzio Gabriotti e ha contribuito alla fondazione dell’Istituto a lui intitolato, di cui dirige l’archivio. Presiede l’Istituto dal 2014.

 

Caratteristiche del fondo

Il cospicuo fondo è costituito dalle carte prodotte e collezionate da Alvaro Tacchini nel corso della sua attività di animatore di associazioni sociali e culturali e di studioso e storico delle questioni locali.
La documentazione è suddivisa nelle seguenti serie:
Storia e politica (1860-1946). Documentazione relativa agli avvenimenti storico-politici, soprattutto nei loro riflessi locali, accaduti dall’Unità d’Italia al secondo dopoguerra. Include documenti vicende politiche degli anni 1908-1913, sulla Grande Guerra, sul periodo fascista, sulla seconda guerra mondiale e sulla Resistenza.
Attività politica dei partiti e campagne elettorali (1943-2016).
Comprende documentazione prodotta da partiti e movimenti politici in occasione di manifestazioni pubbliche, iniziative di propaganda e campagne elettorali (amministrative e politiche) dal secondo dopoguerra ad oggi.
Movimenti giovanili a Città di Castello (1968-1986).
Raccoglie carte prodotte dall’associazionismo tifernate di carattere politico, sociale e religioso dal 1968 al 1986. Riguardano in particolare il Movimento Giovani per il Terzo Mondo, il Coordinamento Cittadino Studenti e altre aggregazioni studentesche, il Movimento Non Violento, la Comunità Ecclesiale, il Centro Culturale Polivalente “Le Logge” e altre iniziative culturali.
Storia sociale, culturale ed economica di Città di Castello (1860-1981).
La sezione comprende carte sui contratti colonici e vertenze agrarie (1900-1941), sulla ferrovia altotiberina e sulle comunicazioni (1879-1941), sulle attività teatrali e sulla Filodrammatica Tifernate (1870-1981), sul carnevale (1867-1949) e su diversi altri aspetti della vita locale, tra cui l’associazionismo di mutua beneficenza, la Scuola Operaia e manifestazioni pubbliche (1820-1968).
Raccolta di testimonianze. La serie è costituita dalla trascrizione delle testimonianze raccolte a partire dal 1984 da Alvaro Tacchini di personaggi del territorio tifernate e altotiberino su temi di carattere storico, politico, economico, sociale e culturale. Le testimonianze, in gran parte registrate su audiocassetta, sono state poi trascritte integralmente su supporto informatico.

Raccolte di documentazione riprodotta – tracce per studi storici.
La serie include una cospicua mole di documenti di fondi d’archivio pubblici e privati, riguardanti avvenimenti storici, politici e sindacali del panorama culturale tifernate, dei quali è stata permessa la duplicazione per agevolare la ricerca storica.
Attività culturale personale (1985-1999). Si tratta di documentazione relativa alle attività culturali svolte da Tacchini, tra cui le carte prodotte dalla Consulta della Cultura del comune tifernate nei periodi della sua presidenza (1988-1999).
Subfondi. All’interno dell’archivio sono presenti anche sei subfondi costituiti da documentazione prodotta da privati o associazioni che Tacchini ha contribuito a salvare da dispersione. Il Sub-fondo Pierleoni, comprende i registri di entrata e uscita della nobile famiglia Pierleoni di Città di Castello degli anni 1851-1897.
Il fondo risulta composto da 27 buste contenenti 418 unità archivistiche Estremi cronologici della documentazione: 1860-2018.

 

 

 

Altri Articoli della categoria

Istituto di Storia politica e Sociale VENANZIO GABRIOTTI

C.Fisc 90010160548

Contatti

email:sede@istitutogabriotti.it
338-38.68.225

Sede

06012 – Città di Castello
Viale Torreggiani, 9

Privacy Policy

Cookie Policy
Privacy Policy