Le vicende di un contadino bersagliere raccontate attraverso le sue lettere alla famiglia.
Questo breve saggio è il risultato della ricerca storica fatta seguita al casuale rinvenimento di una fitta
corrispondenza dal fronte della prima guerra mondiale tra il bersagliere Giovanni Gaggi
e i genitori. Le cartoline testimoniano tutti gli stati d´animo,
le emozioni, i disagi di questo giovane contadino strappato improvvisamente
alla famiglia, alla terra, alla quotidianità per dover
combattere una guerra così poco compresa e così tanto imprevedibile.
Dopo Caporetto, Gaggi finì prigioniero in un campo di internamento ungherese.
Il volume racconta la storia di un non-eroe, di uno dei tanti italiani che hanno combattuto con dignità una guerra da essi subita.

Autore: Valeri Valentina
Note editoriali: Quaderni dell’Istituto di Storia Politica e Sociale “Venanzio Gabriotti”, Istituto di Istruzione Superiore "Patrizi - Baldelli" - Istituto Tecnico per le Arti Grafiche, Città di Castello, 2, 2007.
Città: Città di Castello