La finalità del lavoro, presentato da Lucia Tognelli, è quella di raccogliere la memoria di persone che raccontano fatti di epoche lontane, con le emozioni e i sentimenti provati nel momento stesso in cui quelli accadevano; a tale scopo vengono utilizzate prevalentemente fonti orali. Nella prima parte viene descritto lo scenario sociale (cenni storici e geografici, economia agricola e mezzadria, famiglia e ruolo delle donne) di Monte Santa Maria Tiberina, scenario che fa da sfondo alle tradizioni popolari e al ciclo delle feste calendariali, oggetto della ricerca. I giorni di festa sono un’importante occasione per confermare identità e radici, e nelle grandi solennità si evidenzia che sono fortemente intrecciati elementi popolari e religiosi. A partire dal Capodanno vengono ricordate le principali feste religiose che dánno cadenza al trascorrere dell’anno (San Silvestro e Capodanno, Epifania, Sant’Antonio Abate), La Candelora, Quaresima, Settimana Santa e Pasqua, Ascensione, Corpus Domini, Commemorazione dei Morti, San Martino, Traslazione della Santa Casa di Loreto, Natale); non mancano riferimenti alle feste profane (Carnevale) e ai momenti forti legati alle attività produttive dei campi: il ciclo del grano e del granturco, il ciclo della vite e dell’ulivo.
Autore: Lucia Tognelli
Città: Città di Castello